MATERASSI

MATERASSI

La struttura del materasso ha subito notevoli cambiamenti nel corso del secolo scorso e oggi, arricchiti dalla esperienza fatta negli anni, siamo riusciti a fare del dormire un vero strumento di salute.
All’inizio del XX secolo si usava tipicamente il materasso di lana che veniva periodicamente rifatto dalle donne di casa sostituite nel tempo, in questo gravoso compito, dal tappezziere di fiducia, restando sempre però nell’ambito di conoscenze approssimative ed elementari sia del sonno sia dei materiali.
L’innovazione è arrivata con il materasso a molle metalliche che, impreziosito dalla magica parola “ortopedico” ha attirato l’interesse delle nuove famiglie formatesi durante il boom economico e che avevano sviluppato una piacevole propensione alle novità.
È stato un ottimo alleato delle nostre dormite soprattutto se combinato con un supporto adeguato come la rete a molle, anch’essa ortopedica, che nel frattempo stava soppiantando i vari tavolacci, sacconi e quant’altro.
Successivamente sono nati tipi diversi di materassi, fra cui il più noto “il materasso in lattice”, a questo ha fatto seguito una enorme gamma di proposte che spesso creano confusione e indecisione in che deve fare la scelta.
Vi diamo alcune semplici indicazioni che possano aiutarvi a fare chiarezza prima di compiere la scelta del vostro materasso.

TIPOLOGIE

> Molle metalliche

Sono i materassi che hanno cambiato il modo di dormire degli italiani.
Si tratta di una serie di molle in acciaio legate insieme da una spirale metallica che sottoposte alla pressione del peso corporeo creano un’onda che asseconda la forma ergonomica.
I materassi a molle sono scelti da chi ama la sensazione di rigidità che solo la molla in acciaio è in grado di rendere e che mantengono una posizione più piatta e meno cedevole al peso.

> Molle indipendenti

I materassi a molle indipendenti sono l’evoluzione del classico materasso a molle.
In questa tipologia di materassi le molle non sono più legate l’una all’altra ma singolarmente insacchettate con un sistema d’assemblaggio indipendente che segue con maggiore dettaglio la forma della figura umana e consente di mantenere la naturale curva a “S” della spina dorsale.
Il grande successo riscontrato negli anni ha permesso di perfezionare ulteriormente il sistema a molle indipendenti realizzando oggi esclusive molle che consentono un contatto più confortevole e una zona sottostante di maggiore sostegno e rigidità che assicura la corretta postura in funzione del differente peso di ciascuno, tanto che nel materasso matrimoniale la trasmissione di movimento da un partner all’altro è notevolmente ridotta.